Svezzamento parte II

Eccoci qui di nuovo ad affrontare il tema svezzamento. Questa volta vi voglio parlare della nostra esperienza, tutto ciò che trovate scritto in questo articolo NON SONO SUGGERIMENTI, NON SONO CONSIGLI. Ci tengo a precisarlo per evitare commenti in privato riguardo al fatto che ciò che scrivo non è consono alle normative, che i pediatri docono così e bla bla bla … Ciò che trovate scritto qui è solo ciò che abbiamo vissuto noi.

Tre figlie, due svezzamenti… Momenti unici in entrambi i casi e soddisfacenti. Sento tante mamme che si lamentano del fatto che i figli non mangiano, sputano, piangono e altre cose terribili. Noi per fortuna non abbiamo mai avuto questi problemi, in realtà credo che la riuscita di uno svezzamento sia una questione 50% merito del figlio e 50% merito della mamma. Per ciò che riguarda che i figli bisognerebbe sempre aspettare che loro siano pronti, senza forzare i loro tempi, ogni bambino è diverso e diverse sono le sue esigenze. Per la madre invece ci vuole tanta pazienza, attenzione e soprattutto bisognerebbe abbandonare le proprie ansie. La cosa che condiziona spesso l’andamento della crescita in generale e la riuscita di molti obiettivi è proprio l’eccessiva ansia di una mamma, molte volte soffoca i figli che percepiscono questo senso di oppressione come una loro inadeguatezza e per questo è più facile per loro sbagliare, fare errori senza rendersene conto, essere molto insicuri delle proprie azioni.

Se noi mamme riuscissimo a vivere ogni situazione con la dovuta tranquillità, sarebbe tutto più semplice, più scorrevole.

Svezzare un neonato è introdurlo nel mondo del cibo, saperlo condurre tra i vari gusti, farlo appassionare ad uno dei grandi piaceri della vita.

Tornando alla mia esperienza… Con Angelica ho iniziato a 4 mesi lo svezzamento con la frutta. Si sa col primo figlio è tutto nuovo e si vorrebbe fare tutto di fretta, cosa che cambia la seconda volta. Le gemelle, sarà stato per il fatto che volevo godermi ogni poppata o sarà stato perché l’idea di doverne svezzare due insieme mi terrorizzava un po’ (per certi versi il tutto doppio non è poi così “carino”) ho deciso di farlo dopo i 6 mesi, purtroppo complice anche un pit stop causa bronchiolite abbiamo dovuto sospendere per una settimana e riprendere che eravamo ai 7 mesi quasi. Comunque la cosa positiva dell’iniziare dopo è stato proprio l’interesse verso il cibo da parte loro, già dai primi pasti si divoravano tutto! Con Angelica invece le prime volte è stato più difficile, era troppo piccola. Certo lei a 6 mesi mangiava qualsiasi cosa, i biscotti plasmon se li teneva in mano da sola e usava il biberon per bere l’acqua. Le gemelle invece se provo a dargli il biberon me lo buttano a terra e di bere acqua neanche per sogno!

Ho già detto che abbiamo optato per uno svezzamento tradizionale. Brodo, verdure e omogeneizzati tutti fatti in casa. Questo prezioso alleato che vedete qui sotto in mezz’ora cuoce a vapore ogni verdura per poi omogeneizzarla meravigliosamente. Penso che sia una di quelle spese che tutte le neomamme dovrebbero concedersi.

Inizialmente preparavo la scorta per la settimana: 2 vaschette di brodo, 3 o 4 vaschette di verdure divise e qualche carne in base alle offerte che trovavo. Poi ho capito che di volta in volta con la verdura fresca o la carne posso preparare in meno di un’ora uno splendido pranzetto. Ho sempre cercato di variare il pranzo con la cena, proprio per questo dividevo le verdure, in modo da avere ogni pasto un gusto diverso. Il tutto sempre e solo condito da un filo d’olio evo e del grana grattugiato.

Col tempo i gusti dei bambini cambiano, ahimè, non potrete più rifilargli tutto ciò che vi pare, dopo i 2 anni il loro palato si raffina, i gusti diventano più decisi e anche loro vogliono decidere cosa mangiare. Se fosse per Angelica vivremmo di pasta al pomodoro, polpette, salsiccia e cioccolato…e non sarebbe neanche tanto male! A volte ci vuole l’ingegno per creare piatti che li incuriosiscono e magari volino con la fantasia.

Per me inoltre è importante mangiare tutti insieme, a partire dalle pappette!! Magari si sta seduti a tavola un’ora, ma rimane comunque a mio avviso uno dei momenti più belli da vivere insieme, dove ci si scambiano due chiacchiere e non si guarda televisione!

Da domani ogni giorno inserirò una ricettina, a volte indicata per lo svezzamento, altre per i bimbi più grandi, e magari qualche ricetta per noi grandi.

Continuate a seguirmi e se volete scrivetemi della vostra esperienza di svezzamento, mi farebbe molto piacere!!

A presto…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...