17 novembre – giornata internazionale dei bambini nati prematuri

Un bambino nato prematuro o pretermine significa che ha voluto o ha dovuto venire al mondo prima della 36° settimana gestazionale.

Le mie gemelle sono nate a 35 settimane, considerate premature hanno e stanno seguendo tuttora l’iter dedicato ai pretermine, ciò implica:

  • Incubatrice… Per noi è durata solo 24 ore perché si sono dimostrate da subito guerriere, nonostante Matilde fosse uno scricciolo di soli 1800 gr, ma per molti può durare molto di più.
  • Permanenza in ospedale o in TIN (terapia intensiva neonatale) per molti giorni se non settimane… Le mie piccole si sono fermate 8 giorni perché reagivano bene alle cure e il mio latte le ha fatte crescere da subito bene!!
  • Controlli periodici dal neuropsichiatria infantile… Ebbene sì, ogni 4-6 mesi ci tocca andare alla visita di controllo per vedere se il loro sviluppo neuromotorio procede nella norma o presenta ritardi, al momento noi cresciamo più lentamente di altri bimbi della stessa età ma non c’è nulla di cui preoccuparsi!
  • Visite extra.. Cardiologo, ecoencefalo, numerosi controlli neonatali, ecc….

Io ho avuto la “fortuna” di tenere in braccio le mie piccole dopo un giorno e mezzo, molte madri passano 2 o 3 mesi in TIN potendoli solo toccare per pochi minuti al giorno. Il mio pensiero va a loro che con tutta la forza combattono una dura guerra interiore vedendo i loro cuccioli intubati e sofferenti. Ma una volta vinta la battaglia in quell’incubatrice la strada sarà tutta in salita, magari più lenta di altri e con qualche ostacolo in più, ma pur sempre una vita fatta di meravigliosi traguardi. Care mamme, voi siete speciali, avete un cuore forte e solo voi sapete cosa avete dovuto passare per arrivare al primo traguardo fondamentale di un nato prematuro :il suo primo compleanno!!

Un pensiero va anche a tutti gli operatori che lavorano in TIN, persone dall’animo gentile, dolcissimi con i loro piccoli pazienti e molto comprensivi con i genitori che sostano in reparto. Anche loro ogni giorno combattono una piccola battaglia perché aiutano le famiglie in questo difficile e lungo percorso.

Mamme e papà ricordatevi che non siete soli… Buona vita a voi e ai vostri piccoli guerrieri!!!

Annunci